L’arte e le imprese posso dialogare?

Se pensiamo al passato la risposta è certamente positiva, basti pensare alla spinta economica che hanno dato cantieri come quello del Duomo di Milano o di Santa Maria del Fiore a Firenze, alle botteghe medievali e rinascimentali, che erano una fucina di idee estetiche ma anche di ricerca tecnologica, fino ad arrivare alla straordinaria interazione che promosse Adriano Olivetti col mondo intellettuale degli anni Sessanta!

Il linguaggio artistico può infatti aumentare la voglia di innovare, stimolare l’originalità, dare vita a nuovi cicli virtuosi nelle relazioni umane dentro e fuori le imprese.

Il Giardino delle Arti è in grado di creare percorsi di formazione aziendale nell’ambito teatrale, musicale, delle arti figurative, avvalendosi di affermati professionisti del settore.